Blockchain, in azienda è la tecnologia del futuro

Conosciuta dall’85% dei manager, soprattutto per lo sviluppo dei primi progetti concreti in ambito di certificazione dei dati, la Blockchain inizia a fare breccia anche tra la popolazione, con un italiano su cinque che ne ha già sentito parlare.

“La blockchain è ormai uscita dalla fase delle promesse per diventare una realtà per il business”, spiega Andrea Rangone, amministratore delegato di Digital360, la società di servizi marketing per le aziende -. Anche se ancora pochi hanno compreso fino in fondo il potenziale che è in grado di esprimere in termini di creazione di nuovi modelli di business, in futuro questa tecnologia sarà sempre più importante anche per le istituzioni e la politica

Dopo appena 10 anni sta entrando velocemente in una nuova fase, quella del business

È quanto emerge da una ricerca realizzata da Ipsos per Digital360, secondo la quale trasparenza, sicurezza, apertura e velocità sono le caratteristiche più associate dagli italiani alla Blockchain.. E se ogni tecnologia ha i suoi tempi di sviluppo, maturazione, adozione e diffusione, quelli della Blockchain sono più veloci di quelli del Web, riporta EconomyUp. Sono infatti trascorsi esattamente 50 anni da Arpanet, la prima rete di computer connessi, e poco più di 10 anni dal paper di Satoshi Nakamoto, che immaginava un sistema di moneta elettronica peer to peer. Ora, dopo appena due lustri la Blockchain sta entrando velocemente in una nuova fase, quella del business. Si è infatti (quasi) svincolata dal bitcoin per essere considerata come una nuova opportunità di innovazione in quasi ogni ambito aziendale.

Utile soprattutto per le transazioni monetarie e finanziarie

Non è un caso che sia considerata utile soprattutto per le transazioni monetarie e finanziarie per il 71% dei manager e il 43% dell’opinione pubblica, per la gestione della supply chain e distribuzione (50% dei manager), e la burocrazia (47% dei manager). L’opinione pubblica, riporta Ansa, invece indica la cyber security (33%), la burocrazia e la Pubblica amministrazione (29%) gli altri ambiti in cui la sua utilità è rilevante. I più informati sono gli under 35 con un livello di istruzione alta, ma la maggioranza degli intervistati (il 53% degli italiani e il 72% dei manager) ritiene che la blockchain sarà importante per il proprio futuro.

Sarà una vera rivoluzione per il business

La blockchain viene vista come un opportunità di riduzione dei costi aziendali, ma anche come un elemento che aumenta la complessità. Certamente è una tecnologia che non darà i suoi frutti finche resterà confinata nel reparto IT. Da questo punto di vista è un segnale della sua maturità la segnalazione da parte del campione di manager intervistati sulle competenze necessarie per utilizzarla. La maggioranza infatti sostiene che servano primariamente competenze organizzative e conoscenza dei processi, più importanti delle competenze tecnologiche. La conferma di una consapevolezza sempre più diffusa, insomma. La Blockchain non è una delle tante nuove tecnologie da implementare in modelli esistenti. Sarà una vera rivoluzione per il business.

 

Posted in Curiosità

Permalink

Comments are closed.